Per un ritratto il più possibile realistico, non avendo la possibilità di mettere in posa il vostro animale (e non lo farei mai, visto che dovrebbe stare immobile per ore) mi avvalgo di foto. Come devono essere queste foto?

💡Nitide, quando lavoro su un ritratto, ingrandisco la foto e se questa non è stata scattata con mano ferma e una discreta risoluzione risulterà una macchia sfocata.

💡Evitate i flash, cercate di scattare la foto con luce naturale, o se siete al chiuso cercate un luogo ben illuminato. 

💡Non usate filtri. Non conosco dal vivo il vostro animale, e diventerà difficile capire il reale colore del pelo o degli occhi se la foto è stata ritoccata. 

💡Le pose, ricordate! quello che funziona in foto alcune volte può non funzionare in un ritratto. Parlando di ritratto mi riferisco a testa +collo e talvolta se lo ritengo necessario per far "funzionare" meglio il tutto anche parte del corpo. Il ritratto rende di più con la testa tre quarti, profilo, alcune volte per certi soggetti anche frontalmente (per esempio un cavallo artisticamente parlando frontalmente " potrebbe non funzionare" 

💡Primo piano, gli occhi sono l'anima, e saranno quelli che vi faranno riconoscere il vostro amato peloso! 


Ho messo alcune foto di alcuni dei miei animali, Attila che si è concesso come modello per le pose. Riassumono un po' di come può essere una foto su cui lavorare bene. Sono state scattate con un semplice cellulare. 

Aggiungo altri esempi con la mia micia Frida, qui la foto è ottima per un ritratto realistico, gli occhi si vedono bene, il pelo non è sfocato, e la Linda foto scattate all'aperto dove si nota il reale colore del pelo.